Michel Foucault – Gli anormali. Corso al Collège de France (1974-1975)

coverSulle basi di numerose fonti teologiche, giuridiche e mediche, Foucault affronta il problema di quegli individui “pericolosi” che, nel corso del XIX secolo, sono stati definiti “anormali”. Definisce le tre figure principali dell’anormalità: il mostro umano, antica nozione cui quadro di riferimento erano le leggi della natura e le norme della società; l’individuo da correggere, di cui si fanno carico i nuovi dispositivi di disciplinamento del corpo; l’onanista, che è oggetto, già dal XVIII secolo, di una campagna indirizzata al controllo della famiglia moderna. Per Foucault l’individuo anormale deriva dell’eccezione giuridico-naturale del mostro, dalla moltitudine degli incorreggibili e dal segreto delle sessualità infantili.

23 thoughts on “Michel Foucault – Gli anormali. Corso al Collège de France (1974-1975)

  1. Grazie grande Nat ti vedo sei veramente un gran simpaticone con il faccione, ma rimani leggero come una piuma. Speriamo che wordpress non mi dia fastidio stavolta così potrai leggere il mio commento. EH Eh grande Nat, un grazie anche ad Aletinus

  2. Ciao grandi scansionatori! Come va? Grazie per tutto quel che fate!!! Perdonate se ve lo chiedo, ma si è poi deciso qualcosa di quel progetto, con Zaccheroni4, dello “Spazio Letterario Greco”? Con tutto il tempo, ci mancherebbe! Grazie, ciao!

  3. Bellissima la scelta di “Due imperi … mancati”.
    Il Meridiano con tutte le poesie; “Roma”; e “Vita militare” sarebbero un seguito delizioso per omaggiare il grande Palazzaschi.
    Preziosi i due volumi di Popper ai quali mi permetto di consigliare di aggiungere “Il mondo di Parmenide”, edizione Piemme.
    Nat caro, sono sempre in attesa del link all’ocr.
    Ciao.

    1. Ancora una suntosa sfornata di consigli! Come P. Severino apprezzo il recupero di Palazzeschi ma non scordo di menzionare Parise. Queste spolverate di grande letteratura italiana del “secolo breve” sono davvero meritorie e confido si ripetano in futuro. Leggiamo questi ed altri capolavori , talvolta sminuiti da un annoso provincialismo. Anzi, leggiamo anche i cosidetti minori. Grazie Nat!

  4. Per quanto riguarda scienza, qualcuno di voi ha qualche consiglio su STEVEN PINKER ? sarebbe bello avere qualche consiglio. grazie

  5. grazie, ho apprezzato molto tra i consigli quelli su “artedossier” spero capiti piu spesso, magari Il mestiere dell’artista o altro di Claudio Strinati. (eternamente grato)

  6. Murphy! Grazie, grazie mille! Su questa infornata ci passerò giorni e notti future senza pause… ma… MURPHY! Nel post dell’infornata precedente ho sperato che fosse nei consigli futuri ed eccolo qui. Non aspetto neanche un secondo. Ancora GRAZIE, sei eccezionale

  7. Vedo che a volte qualcuno chiede Citati: sarebbe magnifico se qualcuno consigliasse il meridiano Da Omero a Nabokov, che in effetti contiene molto di quanto è disperso altrove… ciao

  8. Caro grande Nat ti ringrazio per il gran lavoro di ricerca alla base di questi consigli di lettura, ma rimani leggero come una piuma!!!

  9. scusate ho lasciato tutto come da istruzioni ldb3. So che questo non è lo spazio adatto ma su mega non mi compare nulla. Non leggere questi libri sarà uno strazio.
    spero di essere presto incluso

  10. Ancora leggerezze Caro Nat!!! Vedo il tuo faccione ma rimani leggero come il battito d’ali di una farfalla. Comunque sempre al top con i consigli!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s