Günther Anders – Amare, ieri. Appunti sulla storia della sensibilità

Amare. Ieri

Queste annotazioni raccolte negli anni tra il 1947 e il 1949, sono un esempio magistrale di quella che l’autore ha definito “filosofia d’occasione”, pensiero critico che prende spunto da una trama solo apparentemente privata.

24 thoughts on “Günther Anders – Amare, ieri. Appunti sulla storia della sensibilità

  1. il titolo dell’ untitled? Sarà mica “Lo stracciarolo indignato”?
    Povero Anders che la sera a cena erudiva la consorte e il giorno dopo mentre lui si gravava di umili fatiche lei li trascriveva e li pubblicava come propii! (qualche cazzata fammela scrivere)
    grazie Nat!

  2. Pochi giorni fa cercavo alcuni di questi titoli, che ora, provvidenzialmente, mi ritrovo serviti dal grande Nat. Ringrazio sentitamente, Señor. 🙂

  3. Forse più ancora del suo pensiero mi affascina molto la vicenda biografica di Anders.

    Grazie come sempre.

  4. Grazie Nat anche per questa mignon! Per caso ti trovi ‘Terza persona: politica della vita e filosofia dell’impersonale’ di Roberto Esposito? Grazie ancora!

  5. Grazie Mille per il manipolo di Anders e soprattutto per l’affascinante studio di Gustavo Zagrebelsky su Dostoevskij, da porre fra le più notevoli uscite librarie dell’anno. Salutissimi!

  6. ciao, qualcuno ha ‘Aborto: perdita e rinnovamento. Un paradosso nella ricerca dell’identità’ della Eva Pattis Zoja?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s