Emanuele Severino – Dike

Dike

Il significato più profondo della parola dike, usualmente tradotta con “giustizia”, compare per la prima volta in una testimonianza fondamentale del pensiero filosofico: il frammento di Anassimandro. Si può dire che l’avvento della filosofia coincida con l’avvento di tale significato. Dike indica l’incondizionata stabilità del sapere. E richiede la stabilità incondizionata dell’essere. In questa sua nuova opera, Severino si volge verso le radici di quel significato, spingendosi oltre rispetto ai suoi scritti precedenti. Dike rappresenta infatti un’altra via accanto a quella indicata fin dall’inizio dal filosofo per raggiungere il medesimo approdo: l’eternità di ogni essente.

4 thoughts on “Emanuele Severino – Dike

  1. Gran colpaccio, grazie! Sto leggendo il cartaceo e tardavo a digitalizzarlo: meglio così! Comunque presto anche il pdf-scan.

  2. Volevo segnalarti che, nelle traslitterazioni in caratteri latini dei termini greci, non compaiono le lettere accentate. Può essere un mio difetto, ma la versione remotata su dasolo, opportunamente emendata del tuo logo, non presenta lo stesso problema. A questo punto prendi quella, aggiungi il logo LDB e la carichi su Mega! 🙂

      1. Infatti si chiamano dasolo, ma penso che da soli non andrebbero da nessuna parte in fatto di libri.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s