Robert Whitaker – Mad in America. Cattiva scienza, cattiva medicina e maltrattamenti dei malati mentali

Mad in America

Robert Whitaker, noto giornalista d’inchiesta, alla fine degli anni Novanta si imbatte nella lettura di due articoli scientifici: uno mostra che le possibilità di guarigione dei pazienti schizofrenici sono simili, se non inferiori, a quelle di inizio secolo; l’altro rileva che la prognosi della schizofrenia in paesi come la Nigeria e l’India, meno all’avanguardia degli Stati Uniti nel campo della ricerca psicofarmacologica, è nettamente migliore. Alla ricerca di una spiegazione per dati così sconcertanti, Whitaker ripercorre con uno stile sintetico e tagliente la storia della psichiatria americana dalla metà del Settecento ai giorni nostri, raccontando il netto dominio della visione organicista della malattia mentale, che spesso ha portato a ‘cure’ disumane, e denunciando il miope errore di metodo e le falsificazioni delle industrie farmaceutiche. Il risultato dell’indagine è che «il re è nudo», ovvero che la psichiatria e gli psichiatri in America hanno fallito. Note positive arrivano invece dall’Europa, dove un’esperienza psichiatrica di integrazione tra psicoterapia, riabilitazione e uso mirato di neurolettici ha prodotto risultati sorprendenti. Finalmente tradotto per il lettore italiano, questo libro è uno strumento utilissimo per chi vuole avvicinarsi alla storia del trattamento della malattia mentale con uno sguardo critico alle false certezze del riduzionismo organicista.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s