Jan Patocka – Platone e l’Europa

cover

Il presente volume, frutto di un seminario privato tenuto da Patocka nel 1973, è un saggio particolarmente significativo del suo pensiero filosofico che si muove nel solco della fenomenologia per spaziare a una più vasta riflessione sul destino dell’Europa. Lo squilibrio del mondo attuale è, secondo Patocka, da attribuire all’Europa, al suo dominio mondiale prima e alla sua autodistruzione con le due guerre mondiali poi. Ma la fine dell’Europa diventa l’occasione per interrogarsi sull’origine di questa realtà storica e anche per verificare se da essa sia possibile trarre qualcosa di valido anche per noi “in modo da farci concepire nuove speranze, in modo da permetterci di non disperare del futuro”.