Mircea Eliade – Le promesse dell’equinozio. Memorie I 1907-1937

cover

Presentiamo qui al lettore italiano la prima parte dei «ricordi» eliadiani, il periodo di formazione intellettuale, vero e proprio «percorso iniziatico», in cui appaiono rivelazioni, tentazioni, «ossessioni» e costanti: l’immaginazione fantastica a un tempo rifugio spirituale e riserva di creatività, il rischio dell’enciclopedismo erudito e quello dell’abbandono al successo letterario raggiunto, l’educazione della volontà attraverso una disciplina autoimposta di ascesi della conoscenza, la lotta contro la minaccia annichilente del Tempo. (Dall’Introduzione)

Mircea Eliade – Trattato di storia delle religioni

cover“Il fine che ci siamo proposti – scrive Eliade – è quello di mostrare che cosa sono i fatti religiosi e che cosa rivelano”. Nel complesso labirinto che essi costituiscono il lettore penetra a poco a poco, acquista familiarità con le diversità culturali da cui essi dipendono, prende contatto con le manifestazioni del sacro che si palesano a vari livelli cosmici (il Cielo, le Acque, la Terra, le Pietre), nei fenomeni biologici (i cicli vegetativi, i ritmi lunari, la sessualità), nei miti e nei simboli (il famoso mito dell’eterno ritorno). Il “Trattato”, che a distanza di sessant’anni dalla pubblicazione conferma il suo valore e la sua permanente attualità, può leggersi da un duplice punto di vista: come interpretazione fenomenologico-religiosa spesso suggestiva e stimolante, e come documento del travaglio della cultura moderna, impegnata nella ricerca di un più ampio e sensibile umanesimo.

Consiglio a cura di Pierre.