Mark Thompson – La fine del dibattito pubblico. Come la retorica sta distruggendo la lingua della democrazia

La lingua dei mezzi d’informazione e della politica è ancora in grado di far funzionare la democrazia? L’amministratore delegato del “New York Times”, ed ex direttore generale della Bbc, ha una risposta. Un libro necessario per capire come salvare la nostra società dal populismo e dall’antipolitica.

Carlo Bordoni – Stato di paura

Stato di paura

La paura è oggi uno dei tratti più inquietanti delle società globalizzate. Carlo Bordoni, in un serrato confronto con la visione baumaniana della “società liquida”, analizza la fenomenologia e gli effetti del più antico sentimento del mondo sul tessuto connettivo della contemporaneità. La dissoluzione dell’ottimismo che aveva dominato gli ultimi anni del Novecento, sull’onda della più grave crisi economica, ha lasciato spazio a molteplici forme di paura: dell’invasione, dell’esclusione, dell’alterità; a vere e proprie forme di nostalgia per le società “solide” e, addirittura, per le società autoritarie, garanti della sicurezza e della stabilità seppure al prezzo della libertà

Massimo Cerulo – La società delle emozioni. Teorie e studi di caso tra politica e sfera pubblica

La società delle emozioni

La nostra “vita affettiva” è molto meno privata di quanto crediamo: nella maggior parte dei casi le emozioni nascono, vengono condivise e si modificano nel rapporto con gli altri. In tale direzione, il libro vuole essere l’occasione per riflettere sul rapporto tra pubblico e privato in due ambiti principali della vita quotidiana: la politica e la sfera pubblica. Se nel primo caso i politici di professione mettono in scena tattiche emozionali per acquisire o conservare potere, consenso e status (a prescindere dal loro grado di sincerità), nella sfera pubblica le emozioni permettono ai cittadini di approfondire e articolare discorsi e argomentazioni in comune, fino ad arrivare alla messa in atto di forme di resistenza che possono modificare futuri in apparenza già scritti. In tal senso, emerge un nuovo ruolo delle emozioni nella società, un ruolo “caldo”, intelligente, positivo: esse donano senso e significati ai vissuti individuali, permettendo ai soggetti di costruire – individualmente e collettivamente – la realtà sociale di cui fanno parte.

Grazia Attili – L’amore imperfetto. Perché i genitori non sono sempre come li vorremmo

L'amore imperfetto

Madri accoglienti o intrusive, distanti o iperprotettive, madri fredde o incoraggianti, madri che sbagliano: amor di madre o “mal di madre”? Le madri possono essere molto diverse da come ce le aspetteremmo: possono assicurare il benessere psicologico dei figli ma anche arrecare loro gravi danni psicologici, o addirittura essere così violente da ucciderli. Dove affonda questa ambivalenza? E i padri? Padri autorevoli, autoritari, assenti, padri “mammo”. Quanto è cambiato questo ruolo nel corso della storia? E come mai è così diverso da quello materno?

David Riesman – La folla solitaria

cover

Il volume, apparso nel 1950, contiene molte intuizioni anticipatrici: le analisi del rapporto genitori-figli, della dipendenza dal gruppo, dell’influenza ambigua dei mass-media, della dialettica tra lavoro e tempo libero. Al centro dell’analisi è il “carattere sociale” americano (ma poi anche, in larga misura, di tutto l’Occidente sviluppato) quale si è formato nella società di massa. Introduzione di Alessandro Cavalli.

Thorstein Veblen – La teoria della classe agiata

cover

A oltre cent’anni dalla sua comparsa, La teoria della classe agiata mantiene un’attualità straordinaria. Veblen fa, tra l’altro, una scoperta importante: all’origine di ogni forma di proprietà c’è il desiderio di emulare la ricchezza altrui; case, vestiti, servitú, soddisfano il bisogno di considerazione sociale di chi li possiede prima ancora di soddisfarne la necessità di «conforto materiale». Prefazione di Charles Wright Mills. Introduzione di Francesca Lidia Viano. Premessa di Franco Ferrarotti

Gilles Lipotevski – L’era del vuoto. Saggi sull’individualismo contemporaneo

cover

L’analisi che Lipovetsky compie della società contemporanea si dipana tra i molteplici aspetti di una mutazione sociologica che ha come direttrice principale un processo globale di personalizzazione. Dunque nuove finalità e nuove legittimità sociali: valori edonistici, culto della persona, disarticolazione della disciplina civile ma anche rispetto delle differenze, libera espressione, autonomia democratica.